Pubblicato da: listacivicavapriese | aprile 9, 2010

CASA DEL CUSTODE DELLE ACQUE E DELLE ARTI



La Casa del Custode delle Acque è ubicata su un appezzamento di terreno tra il naviglio della Martesana e il fiume Adda.
La casa, le cui prime notizie risalgono al periodo rinascimentale, ebbe funzione di controllo dei flussi delle merci e dei viaggiatori sulle vie d’acqua Vapriesi e di riscossione dei dazi.

Negli ultimi anni, prima che l’amministrazione guidata dal Sindaco Roberto Orlandi si facesse carico del complesso intervento di ristrutturazione in essere, la villa era utilizzata solo parzialmente, causa la presenza di molte situazioni di forte degrado.

I LAVORI

Gli interventi di ristrutturazione hanno visto la realizzazione di un nuovo tetto con orditura primaria e secondaria in legno, manto di copertura in coppi di recupero e nuove lattonerie in rame. Gli intonaci esterni sono stati rifatti, mentre quelli interni sono stati conservati o eventualmente integrati. Per eliminare l’umidità e rendere i locali al piano seminterrato adatti al nuovo uso è stato realizzato un vespaio areato. Gli interventi di consolidamento e mantenimento dei solai in legno ha permesso la conservazione di gran parte delle pavimentazioni. Sono stati restaurati gran parte dei serramenti

Da un punto di vista impiantistico, per ridurre gli interventi invasivi sulle murature, si stanno impiegando particolari colonne tecnologiche in ferro a disegno che permettono il passaggio delle tubazioni idrauliche, elettriche e ospitano i frutti e le lampade per l’illuminazione dei locali.
Nel piano seminterrato il sistema di riscaldamento è a pavimento.

Gli altri interventi hanno riguardato la pulizia dei materiali lapidei, dei materiali in ferro e degli elementi decorativi presenti nel complesso. Si sta provvedendo alla sistemazione della corte esterna d’ingresso e delle pertinenze del complesso.

QUALE FUNZIONE

Da casa di controllo delle merci e dei viaggiatori a luogo per la promozione e sviluppo del turismo culturale ed ecosostenibile.

Ancora qualche sforzo e nei prossimi mesi sarà possibile disporre di una struttura che diventerà motivo di orgoglio per tutti i Cittadini Vapriesi e punto cardinale del turismo culturale ed ecosostenibile del nostro territorio.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: