Pubblicato da: listacivicavapriese | dicembre 5, 2009

Manifestazione S.Colombano 2009 (sabato 21 novembre 2009)

Quest’anno, per la prima volta, la cerimonia per la consegna della benemerenza civica “S. Colombano” si è svolta nella splendida cornice della chiesa romanica di S. Colombano, gioiello dell’arte lombarda per i suoi capitelli e sculture romaniche, per troppo tempo rimasta dimenticata e trascurata dai Vapriesi.

L’organizzazione di questo evento è stato affidato, come da convenzione con il Comune, alla locale Pro Loco che subito pensato di dare vita ad una manifestazione particolare, con l’obiettivo di far conoscere ai Vapriesi chi era S. Colombano, perchè sia arrivato a Vaprio e l’origine della Chiesa a Lui dedicata.

La cerimonia è iniziata con la consegna, da parte del sindaco Roberto Orlandi, della civica benemerenza “S. Colombano 2009” al Corpo Musicale Vapriese “per essere da un secolo l’elemento unificatore e animatore della comunità vapriese in tutti i più significativi eventi civici, religiosi e ricreativi”.

Successivamente c’è stata la presentazione dell’iniziativa di recupero dell’area esterna della storica Chiesa da parte degli alpini, con l’esposizione dei progetti presentati.

Come conclusione e coronamento del pomeriggio dedicato a S. Colombano, è stato presentato l’evento multimediale dal titolo “S. Colombano il pellegrino”. Questo evento è nato da un’idea di Maria Rosa Concari rielaborata da Franco Mazzetti. I testi, in origine affidati al defunto Armando Bacchiet, sono stati curati da Paola Zaccarella, brillante laureata in tecniche cinematografiche, che ha anche ricercato le immagini relative all’argomento trattato. La parte tecnica di elaborazione video è stata curata da Marco Ronchi.
Si è immaginato che da una nuvola di fumo comparisse S. Colombano (interpretato da Roberto Della Vedova) e che questo fosse intervistato da un giornalista (interpretato da Franco Mazzetti) e a lui raccontasse gli episodi più salienti della sua vita. I racconti sono stati intercalati da brani di musica celtica ispirata ai vari luoghi che il Santo visitò nel suo pellegrinaggio: Irlanda,Bretagna, Francia, Germania, Svizzera e Italia.

Interpreti eccezionali di questi brani musicali sono stati “I suonatori della Val Fregia” che, con strumenti caratterisitici del tempo e dei luoghi (ghironda, organetto diatonico, viola, chitarra), hanno creato atmosfere tipiche e di grande suggestione.

Nello stesso tempo le immagini che scorrevano sul video hanno accompagnato, chiarito e completato i testi e le musiche.

Sono state lette (da M. Rosa Concari) frasi celebri di S. Colombano e contemporaneamente proiettate sul maxi schermo.

Come conclusione è stata data lettura all’omelia di Papa Benedetto XVI sull’importanza di S.Colombano come patrono d’Europa.

Si ringrazia per le fotografie SERAFINO BELLONI

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: